Neve

22 May, 2012 / No Comments on Neve

Una nevicata improvvisa sommerge un hotel, bloccando dentro ospiti e personale. Tutti i personaggi intrecciano le loro vite, i loro destini si legano in modo indissolubile. Ogni equilibrio viene sconvolto e tra di loro si genera presto una lotta alla sopravvivenza. Crudo spaccato di una realtà possibile, il romanzo di Gothjer si colloca nella corrente dei romanzi distopici.

product_thumbnail.jpg (33 KB)

product_thumbnail.jpg (33 KB)

Neusam, l’ultima profezia

tratto da: http://it.wikipedia.org/wiki/Neusam,_l’ultima_profezia Neusam, l’ultima profezia (titolo originale in lingua italiana: il tredicesimo apostolo) è il quinto romanzo thriller dello scrittore Micos Gothjer, scritto tra il 2004 e il 2007, e pubblicato in Italia nel 2008. Edito in self publishing, tratta della storia sconosciuta di Gesù di Nazaret. In questo romanzo storico Micos Gothjer sposta l’ultimo confine del cristianesimo. Tratta un ‘argomento complesso, come l’origine del Cristianesimo. Con competenza storica e chiarezza nel linguaggio l’autore ripercorre con dovizia l’intera vita di Gesè di Nazaret, figlio di un uomo semplice e di una donna troppo giovane in cerca di riscatto. Interpone il racconto la storia recente della chiesa, con i suoi enigmi e le sue oscure manovre. Con stile e competenza assolve in pieno quel compito principale che un buon libro deve sempre ricercare nei confronti di chi lo legge..creare domande, suggerire risposte! Ne viene fuori un ritratto, a volte fin troppo crudo e impietoso, della Chiesa attuale, che tiene dietro a secoli di un colpevole oscurantismo, scontato a stento nella modernità . Un libro prezioso per chi voglia porsi dei dubbi, uno spunto formidabile per chi voglia procedere nel cammino della ricerca

Stampa di fax a pagina intera.pdf (200 KB)

Il Cekkino, la genesi di un uomo qualunque

Il Cekkino è il sesto romanzo di Micos Gothjer. Roberto è un ragazzo dal carattere difficile, dopo esser stato lasciato dalla sua compagna comincia una lenta ed inesorabile discesa verso il suo inconscio. Il venire in possesso di un fucile da soft air, lo induce a cominciare una battaglia contro il suo mondo, a cominciare proprio dall causa dei suoi guai. L’inchiostro rosso sarà d’ora in poi la sua firma. Come un perfetto cecchino studia le sue vittime, si apposta e spara, cancellando così con un gesto simbolico le persone che le fanno del male. Gli agguati si ripetono, e oramai cominciano a spuntare molti emuli, facendo finire la città nel caos. Ambientato a Torino, il cekkino è un’attenta analisi della psiche umana, il confine estremo tra bene e male, il confronto diretto tra il potere e l’anonimato, analizzato attraverso la vita di un ragazzo “normale”. Crudo ed impietoso spaccato di vita, il pensiero centrale descrive la solitudine che si prova anche in una grande città .

12865846_cover (2).pdf (103 KB)

  • Meta