Tag name:economia

TO LOVE MONEY over everything!

Peter Hide 311065 mi ha dato un compito difficile, ma altrettanto seducente, affidandomi la prefazione di questo libro. Seguo il suo lavoro da diverso tempo, affascinata dalla sua ricerca artistica di denuncia che ha la qualità della leggerezza, la capacità di essere ironica, divertente e coinvolgente per il pubblico, pur trattando temi sociali di alto spessore. Con le sue installazioni, i suoi quadri e le sculture, Peter Hide 311065 invita il pubblico a riflettere sul valore del denaro: su ciò che ci regala e su ciò di cui ci priva. Sulla dipendenza, anche involontaria, che il “banale” pezzo di carta può causare.
“Erika La Rosa”

Copertina.jpg (142 KB)

Copertina.jpg (142 KB)

COPERTINA montata x pubblicità.jpg (984 KB)

COPERTINA montata x pubblicità.jpg (984 KB)

Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo

Un sistema economico fondato sulla crescita illimitata della produzione sta spingendo l’intera umanità verso il collasso a causa dell’esaurimento delle risorse naturali del pianeta. A peggiorare l’attuale crisi economica concorrono tutta una serie di ulteriori crisi (energetica, agricola, delle materie prime minerarie, delle risorse idriche, socio-demografica e ambientale), troppo spesso ignorate dall’opinione pubblica. Quelli che ci attendono sono tempi difficili, in cui si intensificheranno ancora di più le tensioni e i conflitti per l’accaparramento delle ultime risorse naturali e dove, in un mondo sempre più indebitato, sono aumentate le pressioni per raggiungere la chimera della crescita infinita.

Per evitare il sempre più probabile tracollo dell’intera nostra società (che non riuscirebbe a reggere a lungo l’incapacità di veder crescere la produzione materiale) occorre un radicale rovesciamento dei valori correnti che dovranno necessariamente essere compatibili con l’ambiente. La teoria della decrescita offre la possibilità di evitare la catastrofe riportando l’uomo – e non più l’economia – al centro dell’agire umano.

TO LOVE MONEY

4 January, 2013 / 4 Comments on TO LOVE MONEY

TO LOVE MONEY è il catalogo ufficiale della mostra dell’irriverente artista PETER HIDE 311065 tenutasi presso lo SPAZIO ZERO di Gallarate nel maggio 2012. In questo libro l’artista documenta il lungo lavoro svolto in più di un decennio di ricerca, attraverso l’approfondimento delle varie serie tematiche dallo stesso artista trattate.
Il libro è presentato dalla Dott.ssa Erika La Rosa ed introdotto da vari commenti critici a firma di Fabrizia Buzio Negri, Luigi Piatti, Isabella Rigamonti, Flavia Soldato, P. Charlotte Stein Infantellina, suoi affezionati critici.
Il volume presenta ampia documentazione fotografica suddivisa in aree tematiche con ampi commenti e spiegazione delle serie e dei singoli lavori eseguiti negli anni dall’artista: To love money over everything!, Negazione, Border-line, Gioca con moderazione-gioca il giusto!, To love money, Reliquiari, Safe.
Il volume viene corredato da una stampa a 50 esemplari dalla dimensione di cm. 15 x 15 firmata e numerata dall’artista.
Prezzo di copertina € 15,00. TO LOVE MONEY è acquistabile on-line collegandosi al Sito: http://peterhide311065.blogspot.it.

TO LOVE MONEY copertina libro 2012.jpg (758 KB)

TO LOVE MONEY copertina libro 2012.jpg (758 KB)

tecnica mista su tela 50×50 cm 2012.jpg (627 KB)

tecnica mista su tela 50x50 cm 2012.jpg (627 KB)

Rendicontazione e partecipazione sociale: dal bilancio sociale al bilancio partecipativo

Il PIL “misura tutto, eccetto ciò che rende la vita meritevole di essere vissuta”. Con queste parole Robert Kennedy chiudeva un suo famoso discorso e, in queste parole, è racchiusa la ragione di questo volume. Si tratta di ricercare il benessere collettivo attraverso la partecipazione dei cittadini alle scelte politiche. Mettere in relazione i bisogni con le scelte di politica pubblica, verificare la congruenza tra etica ed economia e dare significato agli strumenti di rendicontazione e partecipazione sociale. Ma, anche, diradare le nebbie che avvolgono sia gli strumenti di rendicontazione (Bilancio Sociale, Bilancio di Sostenibilità, Bilancio Ambientale e Bilancio di Genere) e che quelli di partecipazione (Bilancio Partecipativo e Bilancio Partecipato), dopo aver operato un collegamento ideale e concettuale tra le motivazioni etico – morali, insite nell’essere umano, le funzioni di controllo e d’intervento sociale e le conseguenti ricadute, comprese quelle di genere e ambientali dell’iniziativa privata e delle politiche pubbliche. Obiettivo di questo volume è quello di offrire agli attori del sistema pubblico, uno strumento di informazione e di analisi e qualche spunto di riflessione per aggiornare ed implementare la difficile relazione tra istituzioni e cittadini, e, allo stesso tempo, con un linguaggio semplice e piano, di soddisfare l’interesse e la legittima curiosità dei non “addetti ai lavori” sui temi della partecipazione democratica alle scelte politiche.

Icopertina.jpg (78 KB)

Icopertina.jpg (78 KB)

  • Meta