Tag name:poesia

Lungo il sentiero

“Considero i miei giorni, la mia intera esistenza come un meraviglioso sentiero dipinto dalla sorte con i colori vivi e cangianti della natura. Ho sempre immaginato, molto spesso sognato, la meta di questo viaggio. Il vero traguardo, che i miei passi bramano, risiede nella verità. Una verità non teorica, astratta, filosoficamente espressa. L’esperienza della vita, ponte tra il non essere e l’Essere, pulsa di errori e vittorie, fallimenti e visioni durante un percorso che s’inerpica tra le fratture del tempo. Le amicizie, gli amori, i sorrisi e le lacrime… tutti gli orizzonti esplorati e quelli ancora sconosciuti edificano l’unico periplo possibile in grado di farmi giungere al vespro serenamente e pienamente sazio di me.

Verso l’orizzonte

E’ un omaggio a Lorella Cuccarini, ballerina, showgirl, cantante, attrice, donna di successo e benefattrice. A lei Maria Cuono dedica un’intensa silloge di poesie, scritte durante l’arco di tutta la sua vita. Fra le pagine scorrono ricordi, momenti di vita vissuta, persone importanti, episodi della fanciullezza o dell’adolescenza, riflessioni profonde sul senso della vita, sui sentimenti, su fatti d’attualità.

Può essere acquistato
1) online con una e-mail a: info@kimerik.it
2) puoi prenotarlo telefonando al n° telefonico 094 121 503
3) puoi acquistarlo on line sul sito della Casa Editrice: http://www.kimerik.it/Acquistare.asp
Fra meno di 20 giorni potrà essere ordinato nelle librerie del circuito Kimerik http://www.shoplibri.com/Circuito.asp
4) dai Campani direttamente anche dall’autore con dedica

Cercando il cielo

“C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima”. Così diceva a ragion veduta Victor Hugo, conscio nel profondo che la meta d’ogni viaggio spirituale è la scoperta di noi stessi, senza la quale che senso potremmo mai dare alla vita? Ogni genere di sentimento e d’emozione traspare nei versi di Cercando il cielo, in un graduale avvicinamento a tale scoperta che fa del libro un viaggio nell’anima oltre che nella poesia.

Pensieri alla deriva

Pensieri alla deriva è la poesia d’un viaggio: non un viaggio reale, ma un viaggio dell’anima e nell’anima che racconta di sensazioni sconosciute, di gioie e di paure enormi.
Metafora del cambiamento e motivo di crescita interiore, è il viaggio come la vita: spesso ci spaventa, altre volte ci ricolma di sorrisi.
Composto di cinquanta poesie, ha una struttura interna complessa: suddiviso in sette gruppi (essendo sette il numero indicante la perfezione e l’equilibro fra natura divina e umana) di sette poesie ciascuno (sette volte sette, con chiari echi evangelici) e ciascuno con un incipit prosastico a sottolineare il tema del viaggio, conterebbe dunque quarantanove poesie, non cinquanta. La prima però, che ha il medesimo titolo dell’opera, fa raggiungere alla stessa il numero cinquanta, evocativo dell’azione dello spirito pentacostale, spirito ispiratore del poeta. Quest’ultima poesia, suddivisa in sette quartine, richiama le sette parti del testo e si propone come una summa dell’opera tutta.
Infine l’ultima parte dell’opera, dove palese è la dedica a Barbara Riva, musa e compagna d’una vita.

luca-giovanni-masala.jpg (248 KB)

luca-giovanni-masala.jpg (248 KB)

L’Orologio Parallelo

E’ una raccolta di tre racconti nati dalla fantasia di Gianni Maritati, Vice Redattore Cultura del Tg1. Michele Gentile, Cinzia Baldini e Monica Baldacchino ridisegnano le tre storie che hanno come tema comune quello del tempo.
Diverse le sfumature, gli stili, un romanzo che descrive in modo poetico e originale lo scorrere degli anni nel sentir e nelle emozioni di fantastici personaggi…

lorologio parallelo.jpg (3 KB)

lorologio parallelo.jpg (3 KB)

Radice quadrata di meno uno – Firenzelibri Maggio 2011

Questo mio terzo libretto di versi è il frutto di una lunga, travagliata stagione. E’ la testimonianza di suggestioni e riflessioni mediate da debiti e omaggi, non solo letterari, disseminati qua e là. Di biografico non c’è più di tanto se non certi scorci paesaggistici, certi indirizzi precisi. La facoltà di lasciare ai miei lettori la libertà di viaggiare sulle piste delle loro fantasie, delle loro personali interpretazioni è tutto quanto vado cercando, Qui dentro non ci sono messaggi per le nuove generazioni e non soffia il cento dell’avanguardia. Allora cosa c’è? Ce’è del lavoro artigianale fatto di forbici, colla, gomma e pastelli per tentare l’ardua impresa di preservare la parola dalla sua usura e restituirla a una sua originaria militanza: quella di baluardo della bellezza. Non so quanto ci sia riuscito, in ogni caso a questo proposito qualcuno mi pare abbia scritto: “Prima la musica, tutto il resto è letteratura…”

Radice Quadrata di meno uno.GIF (79 KB)

Radice Quadrata di meno uno.GIF (79 KB)

Le poesie di Atteone

Autorecensirsi non è certo un’impresa facile. Si rischia di cadere nel ridicolo, di essere presuntuosi o di dare una venale immagine di sé. Eppure, una volta che si decide di scrivere un libro, è necessario mettersi in gioco fino in fondo.

Questo novembre, a Cagliari, ho pubblicato la mia prima raccolta di versi intitolata “Le poesie di Atteone”.

Le poesie sono state tratte dal mio blog: www.lucidicieli.blogspot.com

Il libro è diviso in tre parti: nella prima, i versi evocano le Muse fotografando il rapporto paradossale che mi lega al bianco foglio infinito e al suo sangue, l’Inchiostro. Nella seconda parte mi interrogo rapsodicamente sul senso dell’esistenza, sulla morte, sul nulla che avanza, sul nesso che con-fonde metafisicamente ogni umana contraddizione. Nella terza parte, l’Amore diventa la Via che apre a sensazioni incomputabili dove, ancora una volta, illusione e certezza, buio e luce, menzogna e verità si coagulano in un concerto di Corrispondenze simboliche. Lo spirito della raccolta è incarnato dalla vicenda di Atteone, allegoria della conoscenza intuitiva che smembra le parole per ricostruirle nel suono e che consacra la trasmutazione dell’errante ebbro di conoscenza nell’oggetto contemplato. Le poesie sono impreziosite dai dipinti e dalle fotografie di Ilaria Diana, Marco Caddeo, Gianluca Melis, Michele Zucca, Paolo Caddeo.

Con queste inadeguate e assai sintetiche parole, vi invito alla lettura delle mie poesie, vi saluto e vi ringrazio di cuore.

Luca Caddeo

Visioni

26 September, 2010 / No Comments on Visioni

“Visioni”, raccolta di Poesie Gotiche ed Immagini di Sensazioni, nasce dalla mia Collaborazione con Anna Maria Gentili, fotografa per passione, e dalla volontà di realizzare un nostro piccolo Sogno.

Emozionare.

Lei scelse la Fotografia come suo segno distintivo e per rimettere ordine nella sua Vita, Io le Parole per arrivare alle persone e cercare di far comprendere cosa mai avessi dentro.

Così da questa unione molto personale e particolare, nasce “Visioni” di cui sono riportare alcune pagine.

Libro3.pdf (1003 KB)

I Segreti della Parola

Volumetto ricco di infinite cose, anche se prevalentemente “consacrato” alla poesia, a carmi tessuti in lingua italiana come pure in francese, in inglese e perfino in greco e in latino. (Componimenti codesti corredati di traduzione italiana). Tanti e differenti anche gli argomenti trattati, con un occhio di particolare riguardo per l’universale sentimento dell’amore, per le intime sensazioni d’ogni essere umano di fronte alle gioie e ai drammi continui della vita. Chinazzi si serve della parola in piena autonomia, liberamente, per costruire pensieri, ora in versi e ora in prosa, con valenza di nozione, di intuizioni, di principi. E anche se di tanto in tanto propone qualche composizione di stampo maggiormente abitudinario (Immensità perpetua, Silenzio) torna poi egli sempre al personale modo di concepire e di sviluppare l’idea di base con personale arguto impiego della parola. Ugualmente interessanti sono gli epigrammi -ventitré- del pari redatti in diversi idiomi, e le “Osservazioni di poetica”, poste in appendice al volumetto, con le quali vengono date indicazioni per una corretta ed efficace lettura dei versi poetici. Non manca infine di emblematicità, in questo tomo carico di straordinarie originali sorprese, la prima di copertina, costituita da un originale geroglifico, quasi preannuncio agli inediti contenuti delle pagine che seguono.
Paolo Tieto

i segreti della parola.jpg (915 KB)

i segreti della parola.jpg (915 KB)

una poesia tratta dal libro.pdf (12 KB)

Oltre la Poesia

14 November, 2009 / No Comments on Oltre la Poesia

«Oltre la poesia» contiene emozioni, che sviluppano percorsi spero condivisibili.
Amore, sensuali pensieri, travagli, imminenti frustrazioni sono parte di una quotidianità che agisce determinando sviluppi nell’immobile sostanza di un tempo apparso indefinito.
Questa raccolta vuole essere parte di un nulla in aperta evoluzione nell’ambito di itinerari previsti.
Ma anche testimonianza di eventi che segnano la più profonda consapevolezza.

http://www.boopen.it/acquista/DettaglioOpera.aspx?Param=11917&NClick=649

OLTRE LA POESIA.jpg (4 KB)

OLTRE LA POESIA.jpg (4 KB)

  • Meta