Tag name:sentimenti

Oltre la Notte – Ombra e Luce

Trama
Inghilterra, Glastonbury, 1975. Rebecca è una giovane donna, sposata con l’uomo che ama, Daniel, e ha da poco ricevuto il più meraviglioso dei doni, un figlio. La sua vita, però, non è felice e serena come dovrebbe essere: suo marito si rivela essere un violento, che picchia la moglie e terrorizza il bambino. Daniel perde il controllo e, in un eccesso d’ira, scatena tutta la sua brutalità sulla moglie, riducendola in fin di vita. Tutto sembra giunto alla fine per Rebecca, ma in realtà ciò che l’attende è un nuovo inizio: in una notte di pioggia il suo più caro amico, che lei credeva morto, tornerà da un mondo misterioso la salverà, donandole la vita eterna. Rain è il suo nuovo nome.
Italia, Catania, 2000. La mente di Rain è persa nei tristi ricordi di molti anni prima che continuano a tormentarla. Nemmeno le note della musica riescono a distrarre i suoi pensieri, a farle accettare tutta la violenza e le regole della sua nuova vita. Rain vive l’emarginazione come un disagio quasi fisico. Fin quando i suoi cupi occhi neri incontrano quelli profondi e verdi di uno sconosciuto e subito percepisce una sensazione di familiarità: è uno di loro pur essendo, però, misteriosamente diverso.

Oltre la Notte è un romanzo gotico incentrato sulla figura del vampiro che, però, è approcciata in maniera del tutto differente da quella proposta ultimamente in libreria e sugli schermi. A partire dalla location che è “casa nostra”. Il romanzo, infatti, è ambientato quasi interamente in Italia ed i suoi personaggi vogliono essere delle metafore esistenziali in cui ciascuno di noi può riconoscere una fetta di se stesso.

Il libro è edito in formato e-book. E’ possibile scaricare l’anteprima gratuita cliccando sul seguente link: http://www.ultimabooks.it/oltre-la-notte-ombra-luce

E’ rivolto ad un pubblico adulto.

Copertina.jpg (538 KB)

Copertina.jpg (538 KB)

Verso l’orizzonte

E’ un omaggio a Lorella Cuccarini, ballerina, showgirl, cantante, attrice, donna di successo e benefattrice. A lei Maria Cuono dedica un’intensa silloge di poesie, scritte durante l’arco di tutta la sua vita. Fra le pagine scorrono ricordi, momenti di vita vissuta, persone importanti, episodi della fanciullezza o dell’adolescenza, riflessioni profonde sul senso della vita, sui sentimenti, su fatti d’attualità.

Può essere acquistato
1) online con una e-mail a: info@kimerik.it
2) puoi prenotarlo telefonando al n° telefonico 094 121 503
3) puoi acquistarlo on line sul sito della Casa Editrice: http://www.kimerik.it/Acquistare.asp
Fra meno di 20 giorni potrà essere ordinato nelle librerie del circuito Kimerik http://www.shoplibri.com/Circuito.asp
4) dai Campani direttamente anche dall’autore con dedica

Libra

20 August, 2009 / 1 Comment on Libra

“Libra” è una raccolta di poesie sulla vita, sui contrasti che animano la nostra storia nel mondo. E’ una raccolta sull’imperfezione, sul limite di ognuno, il cui riconoscimento è l’ unica chiave di accesso alla libertà e alla leggerezza dell’anima.
“Libra” non è l’equilibrio apparente della bilancia, “Libra” è libertà, luce, pacificazione con l’intima natura del sè.
La maggior parte delle poesie di “Libra” sono la condensazione di un’esperienza, di un sentire e sono nate come prose poetiche.
Da un lavoro di lima, eliminando la materia in eccesso, sono nate queste liriche. Brevi, come il sentire, di una musicalità falsamente armoniosa, come l’infanzia perduta e poi ritrovata.

I colori di Venere

Un universo interamente femminile quello che si racconta nelle sei storie che compongono I colori di Venere.
Come in un caleidoscopio dalle sfumature cangianti, le protagoniste mutano volto e anima, regalando al lettore realtà ed esperienze uniche, sapientemente dipinte in piccoli cammei di estrema sensibilità. Drammi, misteri, sentimenti e passioni che si intrecciano, formando ed esplorando quel microcosmo esclusivo e colorato che si cela dietro i volti delle donne.

Gianluca Mazzini (giornalista Mediaset)
———————————————
Sei racconti di una giovane scrittrice torinese oggi residente tra Liguria e Toscana. Ed è proprio la città natale che ritroviamo spesso non solo come location, ma soprattutto nell’ispirazione: sono i migliori infatti i racconti che hanno a che fare con il soprannaturale, con l’onirico e con una sorta di Aldilà che più che tenebroso sembra essere coscienza profonda collettiva.

Martina Rossella ( La Nazione e Resto del Carlino)

i colori di venere.jpg (15 KB)

i colori di venere.jpg (15 KB)

  • Meta