Tag name:vita

Cercando il cielo

“C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima”. Così diceva a ragion veduta Victor Hugo, conscio nel profondo che la meta d’ogni viaggio spirituale è la scoperta di noi stessi, senza la quale che senso potremmo mai dare alla vita? Ogni genere di sentimento e d’emozione traspare nei versi di Cercando il cielo, in un graduale avvicinamento a tale scoperta che fa del libro un viaggio nell’anima oltre che nella poesia.

Pensieri alla deriva

Pensieri alla deriva è la poesia d’un viaggio: non un viaggio reale, ma un viaggio dell’anima e nell’anima che racconta di sensazioni sconosciute, di gioie e di paure enormi.
Metafora del cambiamento e motivo di crescita interiore, è il viaggio come la vita: spesso ci spaventa, altre volte ci ricolma di sorrisi.
Composto di cinquanta poesie, ha una struttura interna complessa: suddiviso in sette gruppi (essendo sette il numero indicante la perfezione e l’equilibro fra natura divina e umana) di sette poesie ciascuno (sette volte sette, con chiari echi evangelici) e ciascuno con un incipit prosastico a sottolineare il tema del viaggio, conterebbe dunque quarantanove poesie, non cinquanta. La prima però, che ha il medesimo titolo dell’opera, fa raggiungere alla stessa il numero cinquanta, evocativo dell’azione dello spirito pentacostale, spirito ispiratore del poeta. Quest’ultima poesia, suddivisa in sette quartine, richiama le sette parti del testo e si propone come una summa dell’opera tutta.
Infine l’ultima parte dell’opera, dove palese è la dedica a Barbara Riva, musa e compagna d’una vita.

luca-giovanni-masala.jpg (248 KB)

luca-giovanni-masala.jpg (248 KB)

Cosa vuole Eva?

9 February, 2012 / No Comments on Cosa vuole Eva?

Romanzo fantasy

Durante una fredda mattina di novembre, Eva vide la luce nella casa di un piccolo centro…
Così inizia il romanzo che vede tutta la prima parte imperniata sulla vita quotidiana del personaggio principale, e sulle varie esperienze con parenti ed amici in avvenimenti realmente accaduti.
Una menzione particolare merita la relazione con la sorella, che vede Eva in bilico tra il grande affetto e rivalità che quasi sempre si riscontra nel rapporto tra fratelli maggiori e minori.
Ad un’infanzia pressappoco serena, fa seguito una giovinezza tutta concentrata sulla realizzazione della propria ambizione.
La storia si sposta sul secondo personaggio principale, Steve, comandante di voli di linea che condivide con Eva il lavoro, la passione e la vita.
Di quì la visione quasi a volo d’uccello delle numerose quanto fantastiche isole Polinesiane, meta del loro viaggio di nozze.
Il racconto si sofferma poi, su una notte di profonda passione tra i due.
Sembrerebbe che l’auspicio “Auguri e figli maschi” fosse il naturale epilogo del libro.
Ma non quì, non con Eva e Steve.
L’incontro con un vecchio amico segna per Steve e, fatalmente, per Eva una svolta esistenziale delle loro vite.
La narrazione di un viaggio in Tibet condurrà il lettore ad assaporare la quiete e la maestosità di quei luoghi, tanto da lasciarlo come sospeso nella contemplazione.
Ed è proprio a questo punto che un avvenimento, assolutamente non previsto e particolarmente singolare, rapirà la fantasia del lettore lasciandolo perplesso, quasi sgomento.
Da quest’istante, il libro assumerà i contorni di un thriller con notevoli colpi di scena, carpendo l’attenzione della platea tanto da non permetterle di lasciare la lettura fino alla conclusione.
Conclusione impensabile e scioccante, che instillerà nella mente del lettore domande forse mai poste prima.

Cosa vuole Eva I° capitolo.PDF (937 KB)

cosa-vuole-eva-600.jpg (487 KB)

cosa-vuole-eva-600.jpg (487 KB)

Giovanni XXIV – un semplice gesto d’amore e altri racconti

Il romanzo breve traccia la figura di un prete operaio, nominato cardinale per il suo impegno missionario in Africa e successivamente eletto papa. Sempre vissuto per scelta fra persone umili, si trova in contraso con la struttura di potere e le ricchezze della Chiesa.
Gli altri racconti sono brevi pennellate che fermano immagini di incontri significativi ed episodi autobiografici, evocando la potenza rivelatrice del quotidiano.

selezione racconti.doc (103 KB)

Come materia cosmica

Questa raccolta di poesie è un viaggio cosmico nell’esistenza, in quella vissuta e in quella vista vivere. Un percorso sofferente ed estatico tra realtà dell’Io e visione dell’Universo.
Le tematiche cosmiche, sociali,autobiografiche e d’amore mostrano l’individuo in dialogo col Tutto nei sentimenti, ricordi, emozioni. Le varie fasi della vita, personale ed universale, si dilatano in uno spazio esteso in cui passato,presente e futuro si sovrappongono, si incalzano in una tensione continua.

Selezione Poesie.doc (98 KB)

materia cosmica.jpg (33 KB)

materia cosmica.jpg (33 KB)

I Segreti della Parola

Volumetto ricco di infinite cose, anche se prevalentemente “consacrato” alla poesia, a carmi tessuti in lingua italiana come pure in francese, in inglese e perfino in greco e in latino. (Componimenti codesti corredati di traduzione italiana). Tanti e differenti anche gli argomenti trattati, con un occhio di particolare riguardo per l’universale sentimento dell’amore, per le intime sensazioni d’ogni essere umano di fronte alle gioie e ai drammi continui della vita. Chinazzi si serve della parola in piena autonomia, liberamente, per costruire pensieri, ora in versi e ora in prosa, con valenza di nozione, di intuizioni, di principi. E anche se di tanto in tanto propone qualche composizione di stampo maggiormente abitudinario (Immensità perpetua, Silenzio) torna poi egli sempre al personale modo di concepire e di sviluppare l’idea di base con personale arguto impiego della parola. Ugualmente interessanti sono gli epigrammi -ventitré- del pari redatti in diversi idiomi, e le “Osservazioni di poetica”, poste in appendice al volumetto, con le quali vengono date indicazioni per una corretta ed efficace lettura dei versi poetici. Non manca infine di emblematicità, in questo tomo carico di straordinarie originali sorprese, la prima di copertina, costituita da un originale geroglifico, quasi preannuncio agli inediti contenuti delle pagine che seguono.
Paolo Tieto

i segreti della parola.jpg (915 KB)

i segreti della parola.jpg (915 KB)

una poesia tratta dal libro.pdf (12 KB)

Libra

20 August, 2009 / 1 Comment on Libra

“Libra” è una raccolta di poesie sulla vita, sui contrasti che animano la nostra storia nel mondo. E’ una raccolta sull’imperfezione, sul limite di ognuno, il cui riconoscimento è l’ unica chiave di accesso alla libertà e alla leggerezza dell’anima.
“Libra” non è l’equilibrio apparente della bilancia, “Libra” è libertà, luce, pacificazione con l’intima natura del sè.
La maggior parte delle poesie di “Libra” sono la condensazione di un’esperienza, di un sentire e sono nate come prose poetiche.
Da un lavoro di lima, eliminando la materia in eccesso, sono nate queste liriche. Brevi, come il sentire, di una musicalità falsamente armoniosa, come l’infanzia perduta e poi ritrovata.

SQUArci

23 March, 2009 / No Comments on SQUArci

Lo sguardo di un uomo qualunque che si addentra nei meandri della psiche umana, portandone allo scoperto le stranezze e le incongruenze che la caratterizzano.
I mali del XXI secolo, attraverso la concisione, l’ironia, e sottoforma di brevi racconti, divengono protagonisti assoluti di queste pagine di vita quotidiana, in cui la linea tra il reale e la fantasia si presenta sapientemente celata dal suo autore.
Presentazione a cura della Dott.ssa Valentina De Totero.

 

 

Copertina1.JPG (59 KB)

Copertina1.JPG (59 KB)

Piume

23 February, 2009 / No Comments on Piume

Pensieri, riflessioni, sentimenti, concetti privi di qualsiasi logica, infiniti come l’universo. Semplice successione di esercizi magici, unico tramite per un mondo che non esiste, ma che c’è sempre stato.

  • Meta