IL VOLO DEL GABBIANO

In questi giorni è stato dato alle stampe il nono libro di poesie “IL VOLO DEL GABBIANO” di ZENO FERIGO edito da Photocity Edizioni (http://edizioni.photocity.it).
La raccolta assume le caratteristiche di trasparenza di immagini che la elevano a profondo sentimento e che si identifica nei ricordi, negli affetti e negli avvenimenti di cronaca attuali. Meritano un cenno di menzione le poesie dedicate a Lucio Dalla (quel triste dì, in lacrimosa voce/ il dolor amico fu manifesto), a Gabriella Ferri (suon lugubre ancor mi percuote l’orecchio/e sento il cupo rumor/che sulla terra piomba/e dentro mi rimbomba), a Yara (con gli occhi rivolti a terra/potrai ora guardar quaggiù/ove cresce malvagità … senza rimorso), ad Avetrana (tenebrose son le notti/a inasprir gli affanni/per crudel segreto/che si annida in famiglia), alla nave Concordia (circuito dalla corte, con manti bianchi/lacerati da vil pensier/su primiera scialuppa scivola il dover), a Benedetto XVI (significativo fu l’accecante lampo/squarciante l’orizzonte/e la cupola toccando). Nei suoi versi si percepisce una sensibilità di sentimenti ed una penetrante psicologia.

copertina JPG.doc (32 KB)

Tra realtà e sogno

E’ una nuova raccolta di poesie del poeta veronese Zeno Ferigo, stampata da Gentechescrive del gruppo Mondolibri.
La sua poesia denota semplicità espressiva, che scaturisce da un profondo senso di genuinità. Una semplicità con la forza di trasmettere sensazioni che diventano proprie nell’animo di chi legge i suoi versi.
Scorrendo in progressione le sue raccolte é possibile ravvisare un evidente processo di maturazione e perfezionamento.

042-019_TRA_REALTA__E_SOGNO_cope-1.pdf (79 KB)

Occhi incantati

14 December, 2009 / No Comments on Occhi incantati

Con questa settima raccolta, edita da Gentechescrive del gruppo Mondolibri, il poeta carica versi ben strutturati, ricchi di sentimento, preziosi nel contenuto.
Passano davanti tanti frammenti di una realtà che si ricompongono nella rappresentazione del quotidiano, come essenza di vita.
Delicato cantore delle bellezze della sua terra o delle località che lo vedono presente, posa il suo sguardo sui luoghi come in un sogno, disegnandoli di colori come straordinarie tavolozze.
Dai piccoli e grossi avvenimenti della vita quotidiana, egli sa trarre, con delicatezza di spirito, armoniose figurazioni, soffuse d’amore e di lirismo

TRE POESIE.pdf (6 KB)

copertina_042_OcchiIncantati_2.jpg (343 KB)

copertina_042_OcchiIncantati_2.jpg (343 KB)

  • Meta